MEGLIO LA GABANELLI CHE I VECCHI PARASSITI DELLA POLITICA – LA PROPOSTA DEL WEB: GABANELLI PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ITALIANO !!

.

.

GABANELLI

.

.

LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK:

.

.

 

MEGLIO  LA  GABANELLI   CHE  I  VECCHI PARASSITI DELLA POLITICA – LA PROPOSTA DEL WEB: GABANELLI PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ITALIANO !!

 

Movimento 5 Stelle, chi sarà il candidato premier alle prossime elezioni politiche? Probabile esclusione per Di Maio e Di Battista, ecco perché e chi verrà scelto al loro posto.

Movimento 5 Stelle, chi sarà il candidato premier alle prossime elezioni politiche? Non c’è ancora una data per le elezioni, ma le forze politiche già si stanno preparando per non fallire uno dei più importanti appuntamenti del prossimo anno (sempre se il Governo Gentiloni non durerà fino alla fine della legislatura, prevista nel 2018).

Ad esempio, per il Movimento 5 Stelle sono cominciate le votazioni su alcuni punti del prossimo programma politico con cui si presenterà alle elezioni, anche se c’è ancora la massima incertezza sul nome del candidato premier. Nei giorni scorsi Grillo ha fatto chiarezza sul ruolo che avrà il candidato per il M5S, precisando che questo sarà solamente un portavoce che dovrà presentare il programma politico approvato dalla maggioranza della rete.

Nonostante questo aspetto c’è molta curiosità sul nome del candidato 5 stelle alle elezioni politiche. Secondo la maggior parte degli attivisti la scelta alla fine ricadrà su uno tra Di Battista e Di Maio, con quest’ultimo che sembra essere favorito vista la sua vicinanza con Davide Casaleggio. Di Battista invece ha un maggiore appeal sul popolo, e questo senza dubbio è un punto a suo favore specialmente se il candidato premier verrà eletto dagli attivisti tramite votazione sul sito del Movimento.

Tuttavia, ci sono alcune interessanti indiscrezioni che smentiscono questi due nomi. Infatti, sembra che Grillo voglia andare sul sicuro proponendo un nome che metterebbe d’accordo tutti e che potrebbe piacere anche agli elettori che solitamente non votano per il Movimento 5 Stelle. Si tratta di Milena Gabanelli, la giornalista che quest’anno ha detto addio a Report dopo vent’anni di conduzione.

La Gabanelli in passato ha rifiutato la proposta del Movimento 5 Stelle di candidarsi come Presidente della Repubblica, dicendo di voler “continuare a fare la giornalista”, ma a quanto pare non sarebbe contraria alla candidatura da Premier, specialmente adesso che ha abbandonato Report.

Movimento 5 Stelle, Gabanelli candidata premier: e Di Maio e Di Battista?

Se dovesse essere veramente Milena Gabanelli ad essere scelta come candidata alla Presidenza del Consiglio per il Movimento 5 Stelle, ci sarebbero due grandi esclusi: Di Maio e Di Battista.

In particolare il percorso di quest’ultimo sembra essere ormai delineato. Infatti, visto quanto sta succedendo a Roma in queste ultime settimane, il destino di Virginia Raggi è ormai segnato. Quanto fatto (o meglio, non fatto) dalla sindaca di Roma ha danneggiato l’immagine del Movimento 5 Stelle, che adesso sta riflettendo sul da farsi. Conviene andare avanti con la Raggi e rischiare che il danno d’immagine a Roma diventi irrisolvibile, o è meglio tornare alle elezioni anticipate già in primavera? Probabilmente il Movimento 5 Stelle opterà per la seconda scelta, specialmente se la Raggi dovesse fare un altro passo falso nelle prossime settimane.

E a quel punto il M5S dovrebbe scegliere un candidato che possa far dimenticare ai romani i danni fatti dall’attuale giunta. L’unico che rispecchia questo identikit è proprio Di Battista che accettando di candidarsi a Roma si toglierebbe dalla corsa alla Presidenza del Consiglio.

La figura di Di Maio, invece, convince solo Casaleggio. C’è chi crede infatti che l’attuale vice presidente della Camera sia troppo debole e inadeguato per affrontare una sfida così insidiosa. Per lui quindi si delinea il ruolo di raccordo tra la Casaleggio e il Movimento 5 Stelle e probabilmente gli verrà riservato uno dei Ministeri più importanti. Ma niente candidatura da Premier.

Il nome di Milena Gabanelli, invece, piace a tutto il Movimento 5 Stelle, come dimostrato nei giorni in cui si parlò di lei come probabile candidata alla Presidenza della Repubblica. La Gabanelli inoltre potrebbe mettere d’accordo anche gli italiani indecisi su cosa votare alle prossime elezioni politiche ed ecco perché alla fine potrebbe essere la sessantaduenne giornalista a spuntarla sui due volti giovani del Movimento 5 Stelle.

Ovviamente parliamo solo di dicerie per il Momento, messe in mezzo da Liberoquotidiano.it che spesso pubblica bufale (ovviamente è il nostro pensiero questo, magari per altri è più attendibile del fattoquotidiano per es. … ognuno, è giusto, abbia il proprio pensiero e costruisca la propria idea in merito alle circostanze che vive

Come facemmo con l’articolo su GINO STRADA MINISTRO DELLA SANITA’, ABBIAMO VOLUTO FARE CON LA GABANELLI, PERO’ NON VOGLIAMO CONDIVIDERE TUTTO IL PENSIERO DI FELTRI MA SOLO UNA PARTE! PENSIAMO INFATTI CHE LA GABANELLI POSSA ESSERE UNA STRAORDINARIA MINISTRA DELL’INFORMAZIONE! TENETE CONTO CHE GENTILONI, PUR PROFESSANDOSI UN UOMO DI CENTRO-SINISTRA, è STATO QUELLO CHE CON LA LEGGE SULLA COMUNICAIZONE HA AIUTATO DI FATTO BERLUSCONI AD ANDARE AVANTI NONOSTANTE FOSSE UN PLURI – EVASORE FISCALE A DANNO DI MILIONI DI ITALIANI. ED ANCHE SE LUI I FIGLI, I NIPOTI SI RIEMPONO LA BOCCA DI: “NOI DIAMO LAVORO A MIGLIAIA DI ITALIANI”, DICIAMO SE NON C’ERA LUI E MEDIASET C’ERA UN ALTRO CHE DAVA LAVORO A MILIPNI DI ITALIANI E DULCIS IN FUNDO CHE LE COSE SI POSSONO FARE IN MILIONI DI MODI,NOI SCEGLIAMO QUELLO ONESTO, MEDIASET? NON PROPRIO!

tratto da: http://www.italiainmovimento.it/2016/12/27/meglio-la-gabanelli-vecchi-parassiti-della-politica-la-proposta-del-web-gabanelli-presidente-del-consiglio-italiano-diffondi-daccordo/

I commenti sono chiusi.