Di Battista: “È assurdo, in questo Paese fatto al contrario, chi non si è mai tagliato 1euro in vita sua, accusi noi di esserci tagliati troppo poco”

.

.

Di Battista

.

.

Di Battista: “È assurdo, in questo Paese fatto al contrario, chi non si è mai tagliato 1euro in vita sua, accusi noi di esserci tagliati troppo poco”

Andiamo per ordine. Il Dibba è stato tutta l’estate in giro con la sua moto che come confermato da lui stesso, ha comprato con i suoi soldi, poi venduta ed il ricavato dato in beneficenza per il terremoto, girando mezza Italia in lungo ed in largo battendosi per il NO all’oramai imminente Referendum.

In gioco, come oramai sanno tutti, è la COSTITUZIONE ITALIANA e nonostante i proclami di Renzi, la gente, quella “invisibile” che ha eletto Trump in America, ora sembra pronta a dare un calcio all’establischment italiana. E’ questa l’aria che si respira in questi giorni in Italia. C’è attesa per il verdetto che potrebbe “sfanculare” del tutto il governo Renzi e portare alle elezioni. Finalmente, dopo molti anni, gli italiani potrebbero scegliersi politici e Premier.

Una cosa va, però, chiarita, perchè nessuno ne ha parlato. Renzi parla di un treno che passa ora poi potrebbe ripassare tra 40 anni. Non è affatto così, PERCHE’ IL POPOLO NON vuole così. Nuovo governo e nuova riforma con tagli agli stipendi, tagli al numero dei parlamentari, tagli agli sprechi di tutta la macchina amministrativa e soldi investiti in maniera profiqua nell’economia (per dare un lavoro a tutti) e nel welfare (Reddito e pensioni). Questo è quello che si aspettano gli italiani che stanno per votare No e che si affidano al Movimento 5 stelle in quella che è una RIVOLUZIONE, ma di tipo DEMOCATICA.

Nel video che segue Dibba dopo aver sfanculato la vecchia politica, fa uno straordinario appello! Invita tutti a votare perchè il REFERENDUM è cmq uno straordinario mezzo di democrazia diretta! E POI E’ L’OCCASIONE DI MANDARE A CASA RENZI; DICIAMOCELO, ANCHE QUESTO CI PIACE!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*